I risultati della tua ricerca

APE, tutto quello che c’è da sapere

Pubblicato da web specialist su 11 ottobre 2017
| 0

Ristrutturazione e Riqualificazione energetica

Cos’è l’Ape? Quando è necessario? Come si ottiene? Ecco una semplice guida per chiarire tutti i dubbi riguardanti la certificazione energetica.

Che cos’è l’Attestato di Prestazione Energetica (APE)?

L’Attestato di Prestazione Energetica (APE, o anche, comunemente, “certificato energetico”) è un documento che attesta la prestazione e la classe energetica di un immobile e indica gli interventi migliorativi più convenienti. Attraverso l’APE è possibile conoscere le caratteristiche energetiche dell’immobile, quali il fabbisogno energetico dell’edificio o dell’unità edilizia, la qualità energetica del fabbricato, le emissioni di anidride carbonica e l’impiego di fonti rinnovabili di energia, che incidono sui costi di gestione e sull’impatto ambientale dell’immobile. L’utente è guidato verso una scelta consapevole, in relazione all’efficienza energetica  dell’immobile, nel caso di acquisto, locazione o di recupero (ristrutturazione o riqualificazione).

Quando è necessario?

L’APE è obbligatorio per tutti gli edifici nuovi, il cui rispetto dei requisiti minimi di prestazione energetica è indispensabile ad ottenere il permesso di costruzione. Sono assimilati a edifici di nuova costruzione gli edifici sottoposti a demolizione e ricostruzione e i nuovi volumi climatizzati, oltre all’ampliamento di edifici esistenti.

Per gli edifici esistenti, l’APE è obbligatorio in caso di compravendita e di nuovo contratto di locazione. Il proprietario deve mostrare l’APE in fase di trattativa e consegnarlo all’atto della firma del contratto. Se un immobile messo in vendita/locato possiede già un ACE/APE in corso di validità e l’immobile non ha subìto lavori di ristrutturazione che ne abbiano modificato la classe energetica non è necessario produrre un nuovo APE.

L’APE è anche obbligatorio in caso di lavori di ristrutturazione importante, ovvero interventi su elementi dell’involucro esterno (pareti perimetrali, copertura, infissi,..) la cui superficie complessiva sia superiore al 25% dello stesso. 

Il mancato rispetto di tali obblighi è sanzionato con multe variabili da 1.000 a 18.000 Euro.

Chi redige l’APE?

L’APE deve essere redatto da un professionista esperto iscritto all’albo, accreditato nel rispetto dei requisiti di legge (DPR 16 aprile 2013, n. 75).

Come ottenere l’APE?

L’APE va richiesto a proprie spese dal costruttore, nel caso di edifici nuovi, o dal proprietario o dal detentore dell’immobile, nel caso di edifici esistenti.

L’esperto incaricato è obbligato a eseguire almeno un sopralluogo per acquisire e verificare i dati necessari alla redazione dell’APE. La collaborazione del richiedente è fondamentale.

Al termine della compilazione del certificato, l’esperto dovrà sottoscrivere l’APE e trasmetterlo alla Regione o Provincia autonoma competente. Il richiedente riceverà l’APE dall’esperto che lo ha redatto, entro i quindici giorni successivi a tale trasmissione.

Per quanto tempo è valido?

L’APE ha una validità di 10 anni a partire dalla data del suo rilascio e deve essere aggiornato a ogni intervento di ristrutturazione che modifichi la classe energetica dell’immobile.

La validità è però legata al rispetto dei controlli di manutenzione ed efficienza energetica degli impianti termici dell’edificio previsti dalla normativa vigente (DPR 74/2013). Se i controlli non sono effettuati, l’APE decade il 31 dicembre dell’anno successivo a quello in cui è prevista la prima scadenza non rispettata. Per questi motivi occorre allegare all’APE i libretti degli impianti.

Ottieni subito il tuo Ape con Prestige Property Cares

Contattaci ora allo 0810491349 per fissare un appuntamento con un nostro tecnico per ottenere l’attestato di prestazione energetica completo di sopralluogo e invio telematico presso la Regione.

Print Friendly

Lascia la tua richiesta

Il suo indirizzo email non sarà pubblicato