I risultati della tua ricerca

Napoli: vola la domanda di abitazioni al Vomero e in Centro

Pubblicato da web specialist su 12 giugno 2017
| news
| 0

I tagli medi (tra gli 80 e i 120 mq per un costo medio che va dai 240-270mila euro) e quelli piccoli (forbice tra 40 e 80 mq per un costo medio che oscilla tra 90-120mila euro), sono i più richiesti sul mercato immobiliare napoletano.

Tra le zone di Napoli più ambite, spiccano Santa Chiara-Università, Vomero, Centro Storico e il Rione Alto. È questo il trend principale del mercato immobiliare a Napoli, dove i prezzi degli immobili si sono mantenuti stabili nel corso del 2016 e nella prima parte di quest’anno, attestandosi ad un valore medio di 2.794 euro al metro quadro.

Come in gran parte delle metropoli, in un mercato dai due volti, ci troviamo di fronte a una domanda di abitazioni moderatamente sostenuta nei quartieri di maggior pregio, abbastanza depressa nelle zone popolari. Maggiore gradimento tra i napoletani suscita la zona di Santa Chiara-Università (3.336 euro/m2) e il Rione Alto (3.492 euro/m2); domanda relativamente stabile in tutte le zone più esclusive come Posillipo (5.302 euro/m2), Vomero (4.503 euro/m2) e Chiaia-Mergellina (4.171 euro/m2).

Tipologie e prezzi in ordine sparso

Appartamenti di piccola o media metratura trainano la domanda nel capoluogo campano, dove oltre la metà delle ricerche si concentra su superfici tra i 40 e gli 80 m2.

Mercato degli affitti

Vi è una certa distonia tra domanda e offerta anche nel mercato delle locazioni, che stentano a rispondere alle esigenze reali dei cittadini napoletani.

Nel capoluogo partenopeo la tipologia più richiesta è l’appartamento (48,4%), ma l’offerta è in eccesso, mentre scarseggiano soluzioni molto richieste come case indipendenti o ville (20,8%), attici e duplex, entrambi richiesti dal un 15,7% di chi consulta un portale immobiliare per la ricerca di una casa. Per gli affitti come per le vendite l’orientamento va prevalentemente sui tagli medi ovvero 3/4 locali (37,4%) la “seconda scelta” è in questo caso il 2 locali.
La domanda risulta decisamente orientata al “fattore prezzo”, con un interesse maggiore mostrato verso la fascia più economica ovvero ad appartamenti con un prezzo inferiore a 450 euro mensili (31,9 % delle visite totali)

Print Friendly

Lascia la tua richiesta

Il suo indirizzo email non sarà pubblicato