I risultati della tua ricerca

Ripresa del mercato immobiliare non residenziale

Pubblicato da web specialist su 29 maggio 2017
| news
| 0

Il mercato immobiliare non residenziale italiano torna a crescere. Per la prima volta da un decennio sono al rialzo tutti e tre i comparti: terziario, commerciale e produttivo.

Secondo quanto emerso dal Rapporto immobiliare non residenziale 2017 realizzato dall’Agenzia delle Entrate e dall’Associazione nazionale delle società di leasing (Assilea), è la prima volta, da dieci anni a questa parte, che la crescita riguarda contemporaneamente tutti e tre i comparti: terziario (+12,5%), commerciale (+16,6%) e produttivo (22,1%).

Con un aumento del +22% rispetto al 2015, il mercato dei capannoni spicca il volo per un totale di 11.287 transazioni concluse nel corso dell’anno. Il 2016 è stato anche un anno molto positivo per le compravendite di negozi, che passano da 22.869 a 26.319 transazioni, segnando così un +15,1%.

Dopo dieci anni di cali consecutivi, il comparto degli uffici torna a salire grazie alle 9.731 transazioni registrate nel 2016, così da segnare una ripresa di questa fetta di mercato al +12,3%. Le variazioni positive sono confermate in quasi tutte le aree del Nord Ovest, in cui si concentra la quota (37% del totale nazionale) maggiore di transazioni di unità a destinazione uffici, che cresce del 17,5%. Molto positivi sono anche gli andamenti del Nord Est, +14,8%, e del Sud, +13,0%, mentre più timida è la crescita al Centro, +5,0%.

Nel 2016 il valore di scambio stimato per i tre settori ammonta complessivamente a 15,6 miliardi di euro, +15,3% rispetto all’anno precedente, recuperando più di due miliardi. L’incremento rinsalda la ripresa del 2015, quando si era già recuperato valore per un miliardo di euro.

Print Friendly

Lascia la tua richiesta

Il suo indirizzo email non sarà pubblicato