I risultati della tua ricerca

Ripresa del mercato immobiliare non residenziale

Pubblicato da web specialist su 29 maggio 2017
| news
| 0

Il mercato immobiliare non residenziale italiano torna a crescere. Per la prima volta da un decennio sono al rialzo tutti e tre i comparti: terziario, commerciale e produttivo.

Secondo quanto emerso dal Rapporto immobiliare non residenziale 2017 realizzato dall’Agenzia delle Entrate e dall’Associazione nazionale delle società di leasing (Assilea), è la prima volta, da dieci anni a questa parte, che la crescita riguarda contemporaneamente tutti e tre i comparti: terziario (+12,5%), commerciale (+16,6%) e produttivo (22,1%).

Con un aumento del +22% rispetto al 2015, il mercato dei capannoni spicca il volo per un totale di 11.287 transazioni concluse nel corso dell’anno. Il 2016 è stato anche un anno molto positivo per le compravendite di negozi, che passano da 22.869 a 26.319 transazioni, segnando così un +15,1%.

Dopo dieci anni di cali consecutivi, il comparto degli uffici torna a salire grazie alle 9.731 transazioni registrate nel 2016, così da segnare una ripresa di questa fetta di mercato al +12,3%. Le variazioni positive sono confermate in quasi tutte le aree del Nord Ovest, in cui si concentra la quota (37% del totale nazionale) maggiore di transazioni di unità a destinazione uffici, che cresce del 17,5%. Molto positivi sono anche gli andamenti del Nord Est, +14,8%, e del Sud, +13,0%, mentre più timida è la crescita al Centro, +5,0%.

Nel 2016 il valore di scambio stimato per i tre settori ammonta complessivamente a 15,6 miliardi di euro, +15,3% rispetto all’anno precedente, recuperando più di due miliardi. L’incremento rinsalda la ripresa del 2015, quando si era già recuperato valore per un miliardo di euro.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia la tua richiesta

Il suo indirizzo email non sarà pubblicato